Follow by Email

martedì 30 luglio 2013

Sesto (e purtroppo ultimo) giorno - San Gimignano

Ultimo giorno del tour, ancora desiderosi di visitare la stupenda Toscana, anche se cominciamo a sentire la stanchezza, questa volta siamo stati a San Gimignano, la città delle torri (14 ancora in piedi, nei tempi antichi erano 72!!).

Borgo molto evocativo, chiese e musei con autori importanti (il Pinturicchio, per esempio), è anche presente un museo della VERNACCIA di SAN GIMIGNANO, una fra le prime DOC italiane (1966), diventata DOCG ormai da vent'anni (1993).
Questo vino ha fatto parlare di sè fin dall'antichità, era richiesto dai papi e da personalità importanti.
Certificato ufficiale DOC VERNACCIA - SAN GIMIGNANO

La giornata è veramente afosa e calda, preferiamo tornare, per strada però a pranzo ci fermiamo in un bar/giardino aperto con gazebo e servizio di birra artigianale.
Abbiamo mangiato una PANZANELLA , piatto freddo con pane pomodorini e basilico e cipolla, veramente adeguato vista la giornata!

 
PANZANELLA e una semplice INSALATA DI TONNO
con la VERNACCIA

Come accompagnamento un bel bicchiere di VERNACCIA, anche per il timore che si scaldasse subito, non ho avuto tempo di degustarlo con calma... ma l'ho apprezzato comunque!

Vista da dietro la piazza





San Gimignano dall'alto della Torre Grossa




Ritorno in serata a casa, senza cena, meglio così visti i giorni passati!
In totale 1500 km percorsi, tour pienamente soddisfacente, perchè anche se non abbiamo organizzato prima siamo comunque riusciti a visitare, a degustare e soprattutto a cogliere lo spirito di queste due regioni, la Liguria e la Toscana, così diverse ma così ugualmente interessanti ognuna a suo modo.

domenica 28 luglio 2013

Quinto giorno - Siena

Eccoci a Siena, città centrale della regione, molto medievale, qui tutte le case hanno qualcosa che le collega agli antichi senesi, uno stemma, un simbolo...

Abbiamo girato molto per trovare un'enoteca dove degustare qualche prodotto, poi ci siamo informati presso l'info point vicino a piazza del Campo (sono particolarmente dedicati all'enogastronomia) e ci hanno giustamente indirizzati all'ENOTECA ITALIANA, un progetto statale molto ben curato, all'interno della FORTEZZA MEDICEA, dove esiste un museo del vino con diverse stanze dedicate a tutte le regioni italiane.

Molto competente e cordiale al banco il collega AIS Franco, che ci ha proposto due etichette interessanti: ANSONICA COSTA DELL'ARGENTARIO, una mineralità quasi marina, fiori bianchi e un corpo pieno, per un vino bianco; secondo assaggio un rosato, BORGO DEI LUNARDI, MERLOT 100%, floreale, piccoli frutti di bosco, ribes, fresco e con un contenuto in alcool veramente importante (13,5%).
Ho apprezzato personalmente di più l'ANSONICA, volendo dare un giudizio.


Scendendo al WINE SHOP abbiamo trovato un altro collega AIS, Nicola, che segue le vendite e la parte commerciale, qui sono finalmente riuscito a trovare una bottiglia di VIN SANTO OCCHIO DI PERNICE, raro prodotto delle zone di Sant'Antimo, ma non solamente. Qui potete trovare prodotti locali e tanta disponibilità. Ho inoltre acquistato due VERNACCIA di SAN GIMIGNANO, da produttori differenti...
Spero solamente che non si rovinino con il caldo!!

Al ristorante MILLEVINI interno delle mura, pranzo con PICI e CINTA SENESE, tipico piatto della città. Al calice un metodo CHARMAT di VILLA MIGONE, da CHARDONNAY TREBBIANO e MALVASIA, uve raccolte in Chianti ma vinificate a Treviso, esperti mondiali degli spumanti CHARMAT.

Enoteca Italiana - Museo del Vino
 La serata abbiamo deciso di trascorrerla, su consiglio di un amico della zona,presso il ristorante "IL CANTO DEL MAGGIO", a LORO CIUFFENNA, vicino ad Ambra e San Giovanni Valdarno.
Locale ROMANTICO! Arrampicato su di una collina e in mezzo al verde e agli uliveti, questo locale, gestito peraltro in modo davvero efficiente, propone si bistecca, come potete vedere sotto, ma anche piatti meno convenzionali, guardate questo link, sono anche locandieri e c'è una piscina! Consigliatissimo.
In abbinamento un vino molto strutturato, floreale e abbastanza tannico, purtroppo non ho annotato il nome!!

Bistecca alla fiorentina - ristorante Canto del Maggio


Quarto giorno in toscana - Ambra (AR)

Giornata di riposo e di sole! Dopo tanti chilometri finalmente....

Zona dedicata ai girasoli, situata nella strada del vino dei colli aretini, Ambra è una piccola cittadina, dove abbiamo trovato un ristorantino molto particolare, la CORTE DI BACCO sempre alla Toscana, ma con alcune rivisitazioni, avevano per esempio il CACCIUCCO di CARNE!

Come assaggio ricordo il VERMENTINO, sentori di fieno secco, floreale, minerale, bel corpo. Finale amaricante.
Vino sfuso della casa, servito sul classico fiasco del Chianti, un prodotto a km 0 della zona di Fiesole, SAN GIOVESE, CABERNET SAUVIGNON e MERLOT, adoro i vini da tavola toscani, sono sempre buoni anche quando serviti sfusi (il vino "del contadino").
La Corte di Bacco - Ambra

Antipasto abbondante e ottimo

Il CACCIUCCO di carne!





Terzo giorno in Toscana - Pisa e Bolgheri

Oggi ci siamo spostati in Toscana, diretti a Bolgheri, patria dei supertuscan più famosi!

Prima una sosta a Pisa, giornata di CALDO INFERNALE... Una degustazione al volo presso una piccola "champagneria" dove un oste silenzioso e con poco spirito toscano, ci ha fatto assaggiare un rosato 2012 di san giovese, bei sentori di melograno, che però non ho apprezzato particolarmente.

Mi voglio soffermare di più sulla visita a Bolgheri, un luogo mistico per gli amanti del buon bere, vigne tenute come figlie, cipressi, case con i mattoni in vista e pini marittimi (mi sono emozionato)... Siamo entrati nella tenuta di Antinori, solo per una visita veloce, qui ho scoperto il vitigno SCALABRONE con il quale questo produttore ottiene un rosato molto interessante, dal colore davvero bello, allego una foto.
Infine il GUIDALBERTO, seconda categoria rispetto al SASSICAIA, produttore MARIO INCISA DELLA ROCCHETTA, TENUTA SAN GUIDO, in omaggio al conte Guido Alberto che ha fatto piantumare i famosissimi cipressi citati da Carducci; robusto, speziato di cannella, intenso e persistente, confetture di frutta assortite, piacevolissimo e facile da bere. Volendo proprio trovargli una pecca il colore era poco vivace, a causa di un contenuto di acidità non sufficiente.
Degustazione presso l'enoteca LA BOTTEGA DI ELENA, ottimi vini a prezzi abbordabili.
Cena presso il ristorante LA MERENDA, peposo con i fagioli e un vino da tavola della zona, san giovese e merlot, speziato e intenso al naso, anche se era comunque troppo debole per il piatto.

Abbiamo infine trascorso la notte allo STUDENT HOSTEL GOWETT, un ostello realizzato all'interno di un parco minerario archeologico, economico e spartano ma molto ben tenuto e pulitissimo. Suggestiva la location e soprattutto a pochi minuti da Bolgheri.







Rosato di scalabrone - Antinori Guado al tasso ...colore bellissimo



Bella immagine con molti nomi di supertuscan
inchiodati ad uno scuro a Bolgheri

sabato 27 luglio 2013

Secondo giorno alle Cinque Terre

Questa giornata abbiamo deciso di dedicarla a visitare tre dei cinque borghi che costituiscono le cinque terre, MANAROLA, RIOMAGGIORE e VERNAZZA, quest'ultima colpita nel 2011 dalla terribile fiumana di detriti che l'ha parzialmente distrutta. Ora però è bella come prima, andate senza paura!

Qui abbiamo avuto pochissimo tempo per visitare, i traghetti passano circa di ora in ora; ho parlato però con un proprietario di una cantina, a RIOMAGGIORE, che mi ha fatto assaggiare un altro SCIACHETRA', che ho trovato meno acidulo di quello bevuto il giorno prima, a mio avviso più piacevole.

Meritano un plauso i piccoli produttori di queste colline che effettuano tutti i passaggi della coltivazione e della raccolta a mano, mantenendo la tradizione della viticoltura eroica.
La raccolta a mano, tratta da www.lifeandtravel.com

Curioso un vino affinato in MARE, proprio sotto acqua, si chiama ABISSI, è un metodo classico (BISSON, 48 euro), sembra un prezzo eccessivo, sinceramente.
ABISSI - M.c. affinato a 60 mt di profondità

La bellissima Portovenere

Colori vivaci in piazza a Vernazza




lunedì 22 luglio 2013

Prima giornata in liguria - aggiornamento!

Primo giorno passato del nostro piccolo, ma concentrato tour enogastronomico in liguria e toscana! Oggi siamo a porto Venere ed è proprio un luogo suggestivo.

Vini degustati finora un VERMENTINO , un PIGATO (azienda Ramoino, sapido, fruttato, note di erbe aromatiche) e ....un CINQUETERRE SCIACHETRA', vitigni BOSCO, per la maggioranza,  ALBAROLA e VERMENTINO. Sono eccellenti espressioni del territorio delle cinqueterre, che comunque non offre vini particolarmente intensi o di corpo (a parte il passito). È stata un emozione degustare il raro SCIACHETRA', anche se credo di aver assaggiato una versione 'economica'... era dolce ma anche dotato di una forte acidità che lo bilanciava e sentori di albicocca disidratata riempivano la bocca.

 
Ravioloni al pesce con ragù di seppia - PIGATO (hotel ROYAL sporting Porto Venere

Cantucci e CINQUETERRE SCIACHETRA' - in un bar a Porto Venere

sabato 20 luglio 2013

App le mie cantine e gusti

Sono diversi giorni che utilizzo una app per Android molto utile a mio avviso, che ELENCA e ORGANIZZA molto bene le varie etichette che acquistiamo... E' gratuita, potete trovarla su Google Play  e si chiama (da poco hanno cambiato il nome) Le mie cantine e gusti .
 
Potete fotografare le bottiglie, raggrupparle per annata,  per scaffale o cantina, e con una scorsa veloce capire subito che vino avete per trovare il giusto abbinamento.  ...perfino segnarsi il prezzo di acquisto diviso per fornitore!!!

.......Must Have !

Aperitivo all'ENOTECA ARMONIA ....mancato!!

Ieri sera aperitivo alla Enoteca ARMONIA a Noventa Padovana, assieme al mitico Pietro!

....o almeno così speravamo, purtroppo era CHIUSO perchè stanno ricercando nuovi gruppi per serate/evento, è una ENOTECA JAZZ/MUSICALE !

Andate a visitarla, i proprietari sono davvero appassionati, il vino per loro non è solo un lavoro.....

Sono da provare anche le selezioni di BIRRE ARTIGIANALI, fatevi consigliare, sarete soddisfatti!

L'immagine è tratta dal sito www.tripadvisor.it.

mercoledì 17 luglio 2013

FEMMENA... ma è un vino!

Oggi un collega ha portato una bottiglia di FALANGHINA campana, zona di Caserta, il vino è chiamato FEMMENA (simpatico!), sono sempre contento di assaggiare i vini campani, ho ancora in mente la BIANCOLELLA d'ISCHIA, che abbiamo provato alle OSTERIE MODERNE qualche mese fa, uno CHARMAT così cremoso in bocca e piacevole....
Questo prodotto invece, vista l'annata (2012) e il vitigno dovrebbe essere fruttato e floreale, scusate per la foto di lato, ancora non riesco a girarle!!

martedì 16 luglio 2013

La bellezza di BANYULS, col cioccolato....

Ieri sera ho stappato la bottiglia di Banyuls che tenevo per occasioni speciali, assieme alla mia Stefania, biscotti al cioccolato e pezzi di cioccolato fondente 80% (della Lindt, forte e intenso, riesce ad "allampare" la bocca...)
Bellissimo prodotto da uve GRENACHE, dal sud della Francia, la Languedoc Roussillon, profumato e dolce (è un vin doux naturel) sta ottimamente con i dolci a base di cioccolata...
Ve lo consiglio davvero, pensate che i francesi lo bevono anche come aperitivo... o almeno così scrivono in etichetta!!! ....mah....
Dovrò invece cercare la versione "rancio" cioè vecchia, che fa i famosi bagni di sole!!! Botti scolme e effetti ossidativi molto particolari, sarei proprio curioso di assaggiarla.

Allego il link alla scheda dal sito Xtra Wine : http://www.xtrawine.com/vino/L-Etoile-Banyuls-Rimage-2008/4022


domenica 14 luglio 2013

Serata vini VELENOSI a Rubano

Bella serata venerdì 12 a Rubano presso la sede di PR vini, in compagnia della sig. Marica Cicarilli dell'azienda VELENOSI e di Peppino (PR vini), istrione bonario.
Otto vini in degustazione e tutte etichette con ottimo rapporto qualità prezzo, nonchè il gioiello di famiglia, il ROGGIO DEL FILARE, pluripremiato con i 5 grappoli... Davvero pieno, ampio e armonico, un vino che piace subito!
Sono rimasto anche colpito dalla loro PASSERINA Brut, metodo charmat setoso in bocca e profumato, floreale e piacevolissimo. Una alternativa al nostro immancabile Prosecco.
La serata si è conclusa con una bottiglia omaggio, il loro VERDICCHIO dei castelli di Jesi Classico, che ho assaggiato oggi, assieme a un piatto semplice ma saporito, dei rigatoni al pomodoro e tonno, la struttura era simile e posso dire di aver apprezzato l'insieme.
Bravi davvero, spero di poterli visitare un giorno.

Primo post !

Ciao a tutti, vi do il benvenuto nel mio nuovo blog...

Un blog sul vino, sulla piacevolezza della convivialità che comporta, per discutere un'etichetta, ma anche un buon piatto in abbinamento.

Non sono un professionista ma solo un neo-sommelier AIS che sta applicando giorno per giorno quanto ha imparato (e imparerà) per apprezzare meglio un buon bicchiere...

Cari visitatori, lasciate un commento se volete parlare di un argomento postato, chiedere chiarimenti o altro.

In questo blog non ho la pretesa di discutere in modo tecnico o accademico ma semplicemente di chiaccherare fra amici, condividere esperienze ed emozioni e perchè no imparare giorno per giorno qualcosa in più di questo mondo così vasto.

Prosit !