Follow by Email

mercoledì 22 gennaio 2014

La PUGLIA alle Osterie Moderne, grandi aziende assaggiate.

Grandi aziende in assaggio ieri sera alle Osterie Moderne, serata dedicata interamente alla Puglia, i vitigni principi, il Negroamaro, il Primitivo, la Malvasia nera, l'uva di Troia...

Tanto ALCOL! Tutti i vini degustati erano caldi, caldissimi, sopra i 13 gradi minimo, fino anche ai 17!

Emerge innanzitutto che praticamente tutti i prodotti sono di eccellente rapporto qualità prezzo, molti vini sono intorno ai 7-10 euro. Questo comporta anche di perdonargli qualche "difetto" ad esempio la forse eccessiva morbidezza (sono in maggior parte vini fruttati e speziati, non molto minerali e freschi).

Era presente anche il celeberrimo FIVE ROSES di DeCastris, un buon rosato da aperitivo, dal colore splendido, su toni amaranto.

A parte un paio di bottiglie, secondo me difettate (sensazioni acetiche) tutta la degustazione è stata molto istruttiva, abbiamo anche assaggiato il Cacc'è mitte di Lucera, non è facile sentirne parlare.

Vini migliori della serata a mio parere:
1 - Salice Salentino Centopietre - Petrelli (ottimo, a mio gusto, fruttato terziario di confettura di more e cuoio, tabacco di sigaretta, spezie dolci)
2 - 50° Vendemmia Salice Salentino Doc Ris. '10 - Leone De Castris (sentori simili, ottima intensità al naso e ricchezza di estratto)
3 - Aleatico Passito - Feudi di San Marzano (colore con riflessi porpora, dolce ma equilibrato, sensazioni di confettura di fichi, uva stramatura, bel floreale di viola)