Follow by Email

lunedì 20 gennaio 2014

Visita alla DISTILLERIA MARZADRO e all'azienda MOSER.

Per poter memorizzare più facilmente le aziende, le persone e le realtà del vino, è necessario recarsi presso i produttori stessi, che non solo svolgono il loro lavoro da anni, ma che anche trasmettano la loro passione.

Abbiamo questa volta scelto di visitare la stupenda distilleria MARZADRO, senz'altro ne avrete sentito parlare, ormai da generazio
ni si occupano dei loro prodotti, continuamente innovando e rispettando il gusto attuale dei consumatori.
Curatissima l'azienda Marzadro
Per i non amanti dei distillati faccio presente che bisogna conoscerli un po' alla volta per apprezzarli a pieno, io sono convinto che almeno uno dei prodotti di questa azienda sia apprezzato da chiunque (che abbia la maggiore età!!).
Tra i vari assaggi che ci sono stati offerti ho gradito particolarmente una grappa di Gewurtztraminer (le grappe monovitigno sono sempre identitarie e ne rivelano specifiche caratteristiche), profumatissima e floreale; una grappa di AMARONE, mobida, grande struttura in bocca; un liquore di OLIVE che secondo noi assomiglia al nocino, e una grappa di "tradizione", cioè un misto di varie vinacce, all'uso di un tempo.
I vari assaggi proposti da Marzadro

Consiglio una visita e l'assaggio anche del prodotto di punta, la diciotto lune (il tempo di permanenza in legno).

Sosta per il pranzo a Isera, andate alla CASA DEL VINO, ottimo il cibo e il vino, anche biologico, presentato e descritto dal proprietario sommelier esperto e perfetto oste, che ci ha portato delle bottiglie BIO davvero interessanti, un PINOT NERO rosè, uno Chardonnay (eccezionale, frutta esotica e minerale di sasso) e infine un PINOT NERO di medio affinamento (un po' polveroso e acetico), tutti dai sentori tipici dei vini biologici, ma davvero apprezzabili.

Conclude la giornata la cantina MOSER, per passare a prendere il suo prodotto (a mio avviso) migliore, il TRENTO DOC 51,151, spumante M.C. citrino e fresco, nonchè un moscato giallo secco, agrumato e ovviamente aromatico.