Follow by Email

mercoledì 15 gennaio 2014

Verticale di AMARONE alle OSTERIE MODERNE 13-1.

Lunedì 13 serata alle Osterie Moderne, hanno ricominciato alla grande con una verticale di AMARONI.

Percenuali in alcol elevatissime, sono stati raggiunti persino i 17,5 gradi alcol!!!

La serata è stata un successo, la quantità di presenze era davvero superiore alle aspettative. Ricordo fra tutte qualche etichetta che si è distinta fra le altre perchè, oltre a rendere onore al prestigio meritato di Amarone, riusciva a meravigliare in bocca l'assaggiatore per la qualità:

Amarone della Valpolicella Classico ’09  Begali: Fra gli amaroni "giovani" il migliore, grande fruttato, sensazioni di smalto, eteree (così presto!), un bel corredo di spezie dolci, fine e di corpo robusto;

Amarone della Valpolicella ’07  Marion: Senz'altro uno dei protagonisti della serata. Frutta in confettura, prugna, mora, amarena, una bella liquirizia, sopra i 90 punti, con questa grande persistenza e il finale tipicamente amaricante;

Amarone della Valpolicella Classico Riserva Sergio Zenato ’98  Zenato: austero, elegante, un tipico amarone con tutte le migliori qualità, equilibrato;

Amarone della Valpolicella Classico Casa dei Bepi  ’01  Viviani: Molto piacevole con un fruttato complesso e pastoso in bocca, purtroppo l'eccessivo residuo zuccherino va un po' a diminuire la piacevolezza complessiva e lo rende squilibrato nelle morbidezze;

Amarone della Valpolicella Classico ’96  Allegrini: Secondo Nicola Frasson, il miglior assaggio della serata, ma visto che era poco, ci è sfuggito!!! Se volete un consiglio, a queste verticali assaggiate prima possibile gli ultimi vini, altrimenti finiscono!